Leggi l’articolo originale su Euronews

In occasione della Giornata Internazionale della Birra (2 agosto 2019), la Germania si è confermata il primo Paese produttore di birra nell’Unione Europea con 8,3 miliardi di litri, pari al 21% della produzione UE (dati 2018). Il secondo Paese è il Regno Unito (12% del totale), seguito da Polonia (10%), Spagna (9%) e, a pari merito, Olanda e Belgio (6%).

Rispetto al 2017 l’Italia è il Paese UE con il maggior aumento produttivo, seguita da Ungheria (+11%) e Repubblica Ceca (+6%). Al contrario, nel Regno Unito la produzione è scesa del -20%, in Austria e Slovacchia del -10% e in Olanda del -9%.

Complessivamente, nel 2018 sono stati prodotti in Europa oltre 39 miliardi di litri di birra, pari a circa 76 litri per abitante.

I PRINCIPALI PAESI ESPORTATORI

L’Olanda è stata nel 2018 il primo Paese UE per esportazioni di birra, con 1,9 miliardi di litri, precedendo Belgio e Germania (entrambi a 1,6 miliardi di litri), Francia (0,6 miliardi) e UK (0,5).

Tra i Paesi non UE, gli USA sono stati la prima destinazione della birra europea, con il 29% del totale.

I PRINCIPALI PAESI CONSUMATORI

La Germania, pur essendo il primo produttore, non è il primo consumatore di birra pro capite: secondo le statistiche dell’associazione europea Brewers of Europe, al primo posto figura la Repubblica Ceca, con 138 litri a testa (dati 2017). Seguono l’Austria, con 105 litri, e la Germania, con 101 litri.

 

Fonte: Brewers of Europe

SEGUICI